Parchi nazionali

Parco Nazionale di Krka

Il fiume carsico Krka è placido e silenzioso nei suoi laghi e sfrenato e rumoreggiante nelle numerose cascate. La sua bellezza e svariatezza ricordano una magnifica sinfonia diretta dalla bacchetta del Creatore.

Da migliaia di anni il fiume scava capricciosamente il suo letto nella roccia creando le meravigliose cascate.

Le sue specifiche cascate tufacee rappresentano un rarissimo fenomeno naturale.

Nell’anno 1985 questa bellezza eccezionale venne riconosciuta e protetta e i 46 km del percorso del fiume Krka insieme ai 111 km2 dell’area circostante furono proclamati il Parco Nazionale.

shadow
Laghi di Plitvice

Il Parco Nazionale dei Laghi di Plitvice è una delle più note bellezze naturali d’Europa. Nella valle situata fra le montagne boscose si susseguono, l’uno sotto l’altro, sedici bellissimi laghi e laghetti di un verde-azzurro cristallino. I laghi sono alimentati di acqua dai numerosi fiumicelli e ruscelli e collegati dalle spumeggianti e fragorose cascate. Nel corso dei millenni l’acqua corrodeva e scioglieva la roccia e si apriva i letti nei quali scorreva.

Con la sedimentazione del carbonato di calcio dall’acqua corrente e grazie a particolari specie di alghe e di muschio, vi si è formata e si sta formando tuttora, nei punti dove si trovano gli ostacoli naturali, una specie di pietra porosa – il tufo o travertino. Grazie al continuo depositarsi di questo materiale sorgono nuovi tramezzi, barriere che fanno nascere nuovi canali e cascate.

Questo sedimento biancastro pietrifica i rami e gli alberi caduti nei laghi e riveste i sassi dando all’acqua una particolare bellezza scintillante. Allo stesso tempo, con la sua forza meccanica, l’acqua infrange le barriere tufacee esistenti per cui la creazione del tufo e dei laghi è un interessante processo biodinamico, un’eccezionale attrazione e particolare fenomeno scientifico. La formazione naturale si svolge ancor oggi nelle condizioni dei rapporti ecologici equilibrati. Accanto ai laghi si trovano anche alcune grotte e nella stessa zona sono stati trovati dei reperti preistorici.
Il Parco Nazionale si estende su una superficie di 29482 ettari di cui 22308 sono coperti di boschi, 217 ettari abbracciano le acque mentre i prati e aree rurali coprono 6957 ettari. I boschi con alberi di alto fusto in alcuni punti si trasformano in foresta vergine e un’enorme varietà di flora e di fauna completa questa ricchezza naturale. Oltre alle numerose specie di uccelli e di bassa selvaggina, il Parco ospita cervi, orsi, lupi, cinghiali e linci mentre le acque abbondano di trote. Caccia, pesca e bagno nei laghi non sono permessi.

Al Parco (Laghi Superiori e Laghi Inferiori) si può accedere da due ingressi indicati nella cartina panoramica coi numeri 1 e 2. I grandi cartelli informativi posti alle entrate forniscono ai visitatori tutte le informazioni principali su come muoversi nel Parco, nei sentieri, belvederi, parcheggi, ristoranti e alberghi, posta, stazioni pullman, ambulatori ecc.

Nel biglietto acquistato all’entrata sono indicati i principali itinerari. Le altre informazioni (alloggio, ristorazione, collegamento con l’Adriatico e altre parti della Croazia, traffico) vengono fornite nei centri informativi.

shadow

Comments

No comment yet.

Leave a Reply

Vaša adresa e-pošte neće biti objavljena. Nužna polja su označena s *